Polizia mortuaria: di cosa si occupa?

Scopriamo di cosa si occupa la polizia mortuaria.

Cos’è la polizia mortuaria

La polizia mortuaria è il servizio comandato dalla direzione dei singoli obitori che si occupa di gestire il dislocamento delle salme e del loro luogo di stazionamento. Parliamo sia dei corpi che devono essere sottoposti all’esame autoptico che quelli pronti per la sepoltura. Inoltre la polizia mortuaria è specializzata nelle pratiche funerarie successive alla morte di una persona e nelle regole per il trasporto funebre e per l’accoglimento della salma nei cimiteri. Seppure il nome può essere fuorviante, non ha nulla a che fare con le forze di polizia. Quella mortuaria, infatti, non ha alcuna autorità di pubblica sicurezza, non è un corpo militare né una forza armata. Nonostante ciò la polizia mortuaria può essere chiamata come autorità competente in caso di disastri naturali con elevato numero di vittime per la gestione delle salme e per mansioni di protezione civile.

Quali sono le pratiche svolte dalla polizia mortuaria

Le pratiche svolte dalla polizia mortuaria sono diverse. In primo luogo questa si occupa della necroscopia, ovvero l’autopsia della salma, e del successivo trasporto cimiteriale. È anche autorizzata a redigere la denuncia della causa della morte ed individuare la presenza o meno di una malattia infettiva. Tra le pratiche della polizia mortuaria vi sono il rilascio del passaporto funebre e delle autorizzazioni al trasporto funebre, alla cremazione, alla dispersione e all’affido personale delle ceneri. Queste procedure interessano solitamente uffici comunali, enti pubblici diversi come Regioni e aziende sanitarie nonché gli operatori del settore funebre.

Il regolamento di polizia mortuaria

Non esiste un testo normativo di riferimento unico a causa dell’eterogeneità delle funzioni della polizia mortuaria e dell’estrema diversità dei servizi ad essa collegati. Tuttavia l’operato di questo corpo è per gran parte disciplinato dal cosiddetto regolamento di polizia mortuaria. Approvato il 10 settembre 1990, il DPR 285/90 elenca una serie di compiti che la polizia mortuaria svolge, nonché alcune regole che stabiliscono ad esempio il periodo di osservazione dei cadaveri ed i requisiti per il trasporto. Oltre al regolamento di polizia mortuaria, esistono anche varie regolamentazioni a livello locale. I Comuni possono infatti adottare proprie norme che specifichino quanto disposto nelle leggi statali. Non dimentichiamo nemmeno il Testo Unico delle Leggi Sanitarie che tratta della denuncia della causa di morte, degli obblighi di denuncia in caso di malattie infettive – diffusive e dei progetti di costruzione dei cimiteri, tutti temi di pertinenza della polizia mortuaria.

Scrivi il tuo messaggio

Chiama ora!