Decesso in casa: cosa fare

Ecco cosa fare e come comportarsi in caso di decesso in casa di una persona cara.

Cosa fare se si verifica un decesso in casa

Cosa fare se avviene un decesso in casa? In primis bisogna chiamare il proprio medico curante che ha il compito di accertare la morte e la causa del decesso. Qualora il fatto sia avvenuto di notte o durante un giorno festivo, invece, si deve procedere a contattare la guardia medica. L’accertamento della morte da parte della guardia medica, tuttavia, non sostituisce quello del medico di famiglia, che dovrà essere chiamato in ogni caso. Egli provvederà a fornire alla famiglia tutti i documenti per i decessi, in particolare il modulo Istat. All’interno di quest’ultimo vengono riassunte le generalità della persona deceduta e le cause della morte. Se il medico ne fosse sprovvisto, sarà cura dell’impresa di pompe funebri dare ai familiari tale documento. Un consiglio su cosa fare per un decesso in casa, dunque, è di allertare il prima possibile L’Alba Onoranze Funebri per farvi supportare anche sotto l’aspetto burocratico.

Cos’è la visita necroscopica

A questo punto il medico o la ditta di pompe funebri incaricata darà notizia del fatto ad un medico legale. Egli dovrà effettuare una visita necroscopica tra la 15esima e la 30esima ora dal decesso. Lo scopo è di controllare che non ci siano pericoli per la salute dei presenti. Inoltre la visita necroscopica dovrà assicurare l’oggettivo ed indiscutibile decesso della persona, rilasciando uno specifico certificato firmato. Questo deve essere trasmesso – anche oralmente – all’Ufficiale di Stato Civile del Comune in cui si è verificato l’evento, che provvederà a redigere l’atto di morte. Tale procedura è necessaria per richiedere ed ottenere il permesso di seppellimento e completare le pratiche burocratiche per organizzare il funerale. Il certificato rilasciato durante la visita necroscopica dovrà essere inviato online anche all’INPS.

L’importanza delle imprese funebri per i documenti dei decessi

Come abbiamo già precedentemente sottolineato, è bene affidarsi ad imprese funebri serie e competenti in grado di dare suggerimenti sull’intero iter organizzativo e burocratico. Il personale si occuperà infatti di portare i documenti dei decessi presso il Comune e di ritirare l’atto di morte. Una volta effettuato questo, sarà cura dell’impresa quella di fissare la data del funerale e di darne comunicazione con l’affissione dei manifesti di lutto (se voluti dalla famiglia). Allo stesso tempo verrà contattata la struttura religiosa o laica scelta e organizzata la sepoltura, sollevando i cari della persona venuta a mancare da tutte queste annose pratiche.

 

 

Scrivi il tuo messaggio

Chiama ora!