Pratiche amministrative: quali sono quelle da sbrigare dopo il decesso del caro estinto?

In un momento delicato e triste come la morte di una persona cara non si ha razionalità per occuparsi dell’iter burocratico del rito funebre, cioè del disbrigo delle pratiche amministrative del decesso. Affidarsi perciò ad un’agenzia di pompe funebri come l’Alba Onoranze Funebri significa sollevarsi del gravoso compito di dover sbrigare tutte le pratiche cimiteriali e gli adempimenti comunali, amministrativi e medici necessari. Le pratiche amministrative da dover sbrigare dopo il decesso infatti sono diverse, dalla documentazione per la denuncia di morte alle carte per il trasporto, dalle certificazioni cimiteriali al coordinamento con le strutture parrocchiali e comunali. Ma bisogna prima di tutto considerare il luogo in cui avviene il decesso.

Le pratiche amministrative da sbrigare se il decesso è avvenuto presso il domicilio o in ospedale

Partiamo innanzitutto dal disbrigo delle pratiche in caso di decesso presso il domicilio. In questo caso entro 24 ore dalla morte bisogna denunciare il decesso all’ufficiale dello stato civile esibendo il certificato medico che constati la morte.

Se, invece, il decesso avviene presso un ospedale spetta al responsabile sanitario della struttura dover trasmettere comunicazione dell’avvenuto decesso all’ufficio comunale competente. Intanto la salma viene trasferita nella camera mortuaria della struttura e deve restarci per almeno 24 ore (in caso di autopsia la permanenza potrebbe essere anche di 2 o 3 giorni). Trascorso questo tempo la famiglia può rivolgersi all’impresa di pompe funebri per la vestizione e l’allestimento della camera ardente.

Cosa fare se il decesso avviene in un luogo pubblico

E poi può capitare che ci sia un decesso per morte violenta o improvvisa in un luogo pubblico. In questo caso bisogna prima aspettare l’intervento dell’autorità giudiziaria per tutti gli accertamenti necessari (specie se la morte non sia avvenuta per cause naturali o per un incidente) e solo successivamente l’agenzia di pompe funebri potrà espletare tutte le pratiche funerarie.

Insomma, in base a dove avviene il decesso ci possono essere più documenti da dover compilare, ma in linea di massima generalmente le pratiche amministrative fondamentali da sbrigare sono:

  • Ottenere il certificato di morte, che viene rilasciato dall’Ufficio di Stato Civile del Comune di residenza del defunto o dal Comune in cui è avvenuto il decesso;
  • Segnalare la morte della persona titolare di un conto corrente o di un contratto all’autorità compente;
  • Consultare le ultime volontà del defunto (cioè il testamento);
  • Fare la dichiarazione di successione per avere la disponibilità di beni e del patrimonio

L’Alba Onoranze Funebri può occuparsi del disbrigo delle pratiche funerarie per tuo conto. Contattaci per avere maggiori informazioni.

Scrivi il tuo messaggio

Chiama ora!