Vestiti per defunti: quali scegliere

Ecco quale tipologia di vestiti per defunti è più consigliata da far indossare al caro estinto.

Il rituale della vestizione del defunto

La vestizione del defunto è un rituale che si perde nella storia: le testimonianze più antiche si trovano nei poemi omerici. Indipendentemente dalla religione professata, per molte culture questa pratica è considerata propizia per accompagnare il defunto nell’aldilà. La vestizione del defunto non può essere eseguita subito dopo il decesso. Si deve infatti avere cura di lasciare passare il tempo necessario affinché si verifichi il fenomeno post mortem (il cosiddetto rigor mortis). In tal modo la preparazione della salma e dunque la vestizione del defunto sarà più agevole. La famiglia ha due possibilità: svolgere questa incombenza in autonomia in modo da tributare al caro estinto un’ultima testimonianza di affetto e devozione oppure affidarsi al personale necroforo.

Come scegliere i vestiti per i defunti

Solitamente il compito di scegliere i vestiti per i defunti è affidato ai parenti della persona venuta a mancare. Così si avrà la certezza di scegliere gli abiti che più rispecchiano i gusti del caro estinto. In ogni caso è indispensabile quando ci si appresta a scegliere i vestiti per i defunti optare per quelli dalla vestibilità comoda e leggermente più abbondante. Questo perché il corpo tende a dilatarsi dopo la morte, motivo per cui questo suggerimento è valido anche per le calzature. Per quanto riguarda i colori dei vestiti per i defunti, per consuetudine si fanno indossare alle persone più anziane indumenti scuri, meglio se eleganti e dal taglio sartoriale. Se invece il caro estinto fosse giovane, meglio rispettare le sue abitudini ed il suo stile. Per i bambini o le giovani donne nubili si usano vestiti bianchi. Per la vestizione del defunto è possibile acquistare capi nuovi, ma solitamente si prediligono quelli già usati. Discorso opposto invece per le scarpe, che devono essere nuove.

Come deve essere il vestiario del defunto

Scendendo più nel dettaglio del vestiario del defunto, per un uomo si può optare sia per un abbigliamento formale (giacca, pantaloni e cravatta) che per uno informale (maglioncino, cardigan e jeans). Per le donne è meglio preferire vestiti con stoffe consistenti, evitando tessuti tanto leggeri come la seta che non vestono molto bene addosso. Oltre alla scelta del vestiario del defunto è di grande importanza, se desiderato, inserire all’interno della bara oggetti personali o gioielli che solitamente la persona venuta a mancare indossava.

Scrivi il tuo messaggio

Chiama ora!