Tag: MONTICELLO D’ALBA

2
Feb

OLIVERO FRANCESCO

OLIVERO FRANCESCO

5
Dic

MOLINARO FELICE

MOLINARO FELICE

4
Dic

OLIVERO MARIO

OLIVERO MARIO

13
Ott

BERTOLUZZO DOMENICO

BERTOLUZZO DOMENICO

20
Set

SOTTIMANO GIUSEPPE

SOTTIMANO GIUSEPPE

6
Lug

MOLINARO GIUSEPPE

MOLINARO GIUSEPPE

8
Mar

Cosa fare in caso di decesso improvviso di un familiare

Il decesso improvviso di un familiare è un’esperienza traumatica per tutti. Vediamo cosa fare in caso si presentasse una situazione del genere. L’Alba Onoranze Funebri offre numerosi servizi per aiutarvi in questo difficile momento.

Come comportarsi se il decesso improvviso di un familiare avviene in ospedale

La scomparsa di una persona cara è un evento che segna profondamente. È un momento di grande dolore già quando si è in qualche modo “preparati” ad affrontare la perdita, ma lo è ancora di più in caso di decesso improvviso di un familiare. Oltre al lutto, è necessario dover far fronte a numerose incombenze, motivo per il quale è bene sapere come muoversi. Se il decesso improvviso di un familiare sopraggiungesse in una struttura sanitaria o in ospedale, bisogna farsi consegnare dalla direzione sanitaria la certificazione medica che attesti la morte. Solitamente in questi ambienti sono presenti ambienti appositamente dedicati in cui sistemare il feretro. È inoltre opportuno chiamare un’impresa di pompe funebri che si occupi della preparazione e della vestizione della salma, nonché dell’eventuale trasporto qualora i familiari desiderino trasferirla in un’altra sede.

Cosa fare in caso di morte improvvisa di un familiare in casa

Qualora invece la morte improvvisa di un familiare avvenisse in casa, è necessario chiamare subito la guardia media o il medico curante che rilasceranno l’apposito certificato. Si aprono quindi due scenari. Se il decesso è sopraggiunto per cause naturali, i familiari potranno contattare l’agenzia di pompe funebri che procederà alla preparazione e alla vestizione della salma e a tutta l’organizzazione del funerale. Se invece la morte improvvisa di un familiare si è avuta in circostanze violente, il medico che interviene sul luogo dovrà dare comunicazione all’Autorità Giudiziaria. Questa disporrà un’autopsia e tutti gli accertamenti del caso prima di rilasciare il nulla osta per la preparazione del funerale. Stessa procedura prende il via quando una persona viene a mancare mentre è sola in casa e senza un apparente motivo.

I servizi di pompe funebri offerti da L’Alba

In tutte queste situazioni, L’Alba Onoranze Funebri è accanto ai parenti del defunto, offrendo servizi di pompe funebri professionali e di qualità. Il nostro personale è dotato di grande sensibilità, discrezione ed è altamente rispettoso del lutto accorso. È in grado di occuparsi di ogni aspetto del rito, espletando tutte le pratiche amministrative e cimiteriali necessarie. Tra i servizi di pompe funebri previsti abbiamo l’allestimento della camera ardente e la movimentazione del cofano funebre con auto di ultima generazione. Disponiamo inoltre di un’ampia scelta di addobbi floreali e per le lapidi, di cofani funebri e di urne cinerarie.

7
Mar

TIBALDI SERGIO

TIBALDI SERGIO

6
Mar

BERTOLUZZO GIOVANNI MARIO

BERTOLUZZO GIOVANNI MARIO

16
Feb

Cosa fare in caso di decesso in casa

La morte non avvisa nessuno, arriva all’improvviso e spezza la vita di giovani, anziani, bambini. E quando si perde una persona casa è alquanto complicato mantenere la lucidità necessaria per sapere che cosa fare e come procedere, a partire da quando avviene il decesso in casa. Noi di Alba Onoranze Funebri siamo sempre disponibili per sostenerti in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo. Ma procediamo per gradi e vediamo innanzitutto che cosa bisogna fare quando una persona cara muore improvvisamente in casa.

Che cosa fare quando muore una persona: gli step principali

Quando muore una persona in casa, al di là di comunicarlo agli altri parenti o agli amici più stretti, è essenziale seguire una specifica procedura, ovvero:

  • Contattare immediatamente il medico di famiglia in modo che possa accertare la morte della persona e di conseguenza rilasciare ai familiari il certificato di morte. Nell’eventualità in cui il dottore non fosse disponibile si può chiamare un altro medico o direttamente la guardia medica
  • Per la redazione del certificato di morte il medico chiederà ai parenti il codice fiscale e il documento d’identità del defunto e riporterà, dopo aver fatto tutte le verifiche del caso, quali sono state le cause del decesso
  • Comunicare il decesso presso l’ufficiale di stato civile del Comune di appartenenza presentando il certificato di morte. Potrà occuparsene sia un parente prossimo che il partner del defunto o un’altra persona purché sia munita di apposita delega
  • Occuparsi del disbrigo delle pratiche funerarie e nel frattempo organizzare la cerimonia funebre e allestire la camera ardente. Sono naturalmente tutte operazioni che richiedono necessariamente il supporto di un’agenzia di pompe funebri, sia per l’esperienza nel settore, sia per non doversi occupare di questioni burocratiche od organizzative in un momento così delicato
  • Interromper l’erogazione dei servizi di luce e gas o eventualmente comunicare il subentro o il cambio dell’intestatario delle bollette. Così come andrà comunicata la morte all’Inps in modo che interrompa il pagamento della pensione e si dovrà fare cambio intestazione dell’auto o di altro veicolo posseduto e guidato dal defunto.

Che fare se la morte avviene all’estero

Nel caso in cui la persona morisse all’estero bisognerebbe, invece, prima contattare l’ambasciata italiana o il consolato per ottenere il nullaosta per il rimpatrio della salma e solo successivamente occuparsi di tutte le altre cose, dagli aspetti burocratici a quelli organizzativi.

Trattandosi di passaggi alquanto delicati e per alcuni fronti, come il disbrigo delle pratiche funerarie, anche complessi da affrontare quando non si ha la lucidità necessaria per farlo, conviene affidarsi a professionisti del settore. Perciò in tanti hanno già scelto il servizio offerto da noi di Alba Onoranze Funebri a 360 gradi, dall’affissione degli avvisi di morte fino all’allestimento della camera con addobbi floreali, dalla vestizione al trasporto fino al luogo di destinazione (differente a seconda che il defunto abbia espresso la volontà di essere tumulato, inumata o cremato).